Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più

Secondo corso di aggiornamento dei soci PSINE

aggiornamento AO-002 Vimercate

Nel fine settimana appena trascorso (26-27 settembre 2015), i soci di PSINE hanno partecipato alla formazione di aggiornamento. E’ un appuntamento annuale obbligatorio per tutti i soci così come richiede la L.4/2013 delle professioni non organizzate, ma certamente è un appuntamento al quale PSINE tiene molto come occasione di incontro, di conoscenza e di scambio di esperienze professionali che hanno coinvolto anche non pochi ospiti. L’incontro infatti è aperto anche ai non soci che intendono avvicinarsi a PSINE per conoscerla. 

L’argomento che è stato approfondito in questa occasione è la Teoria multifattoriale dei DSA. Elaborata ed approfondita proprio da Elena Simonetta, la teoria spiega come nella manifestazione dei Disturbi Specifici dell'Apprendimento si intreccino indissolubilmente l’aspetto funzionale e quello cognitivo. La precisa individuazione di quale dei due aspetti sia quello carente determina la felicità delle scelte seguenti.

Gli effetti sull’apprendimento generati da carenze dell’aspetto funzionale e di quello cognitivo sono molto diversi agli occhi dello psicomotricista neurofunzionale preparato che perciò sa elaborare percorsi diversi di aiuto e supporto. Inoltre, ogni percorso viene accuratamente ritagliato su misura per ogni individuo in funzione dei bisogni, delle potenzialità, dell’età, dello stadio evolutivo e delle sue emozioni.
La metodologia elettiva per il trattamento dei DSA è quella della psicocinetica e, in particolare, è il trattamento TEP RED: il Trattamento Educativo Personalizzato Risolutivo Efficace per i DSA che, per essere adeguatamente ed utilmente applicato, richiede una buona comprensione della psicomotricità neurofunzionale. Pare evidente come la scelta di questo argomento nella formazione dei soci di PSINE sia inevitabile.
Sono stati presentati inoltre, due interessanti esempi di applicazione del TEP RED, uno in fase preventiva, l’altro in fase educativa.
La dott.Viviana Federici di Martorana ha accuratamente illustrato come l’applicazione del TEP RED nel periodo di vita che va dalla gravidanza ai tre anni prevenga DSA e BES. Non sembri esagerato parlare di prevenzione in fase di gravidanza poichè la sollecitazione del sistema vestibolare può partire proprio da lì.
L’esempio applicativo in ambito didattico è invece stato brillantemente illustrato dalla dott. Maria Vittoria Danelli esperta, fra l’altro, nel recupero della discalculia. I partecipanti hanno potuto verificare come comprendere il significato delle operazioni nei gesti sia la chiave per imparare la matematica con il corpo.
Non è infatti mancata una breve, ma importantissima fase di sperimentazione, indissolubilmente legata all’applicazione della psicomotricità neurofunzionale.

Il nuovo appuntamento per i soci e per chi volesse partecipare agli approfondimenti formativi di PSINE, è per il prossimo 1 e 2 ottobre 2016. 
ao-002-3.png